Finanza Agevolata

Concentrati sul tuo business, a trovare le agevolazioni giuste ci pensiamo noi
Fingeco > I nostri Servizi > Finanza Agevolata

la finzanza Agevolata

è parte integrante dell’economia aziendale.

Parti con il piede giusto!

Negli ultimi anni, per accrescere la competitività e favorire lo sviluppo di nuove attività  imprenditoriali, si è assistito ad un aumento di finanziamenti pubblici e/o di strumenti di finanza agevolata.

In questo modo la Finanza Agevolata è parte integrante dell’economia aziendale perché è un importante aiuto all’impresa per recuperare risorse finanziarie a condizioni vantaggiose.

Non solo lo Stato, le Regioni, le Province, ma anche l’Unione europea pubblica bandi pubblici dove si mettono a disposizione risorse finanziarie destinate alle aziende che effettuano investimenti.

Per il Sud Italia sono previste ulteriori agevolazioni per le imprese: fiscali, venture capital, microcredito e finanziamento a fondo perduto. Tra le iniziative:

Bando Resto al Sud

Bando Resto al Sud che offre incentivi per l’imprenditorialità giovanile. Il bando è rivolto ai giovani tra 18 e 35 anni che voglio avviare iniziative imprenditoriali relative alla produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria produzione di beni e nel turismo.

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo

finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi

Fondo Ricerca e Innovazione

Fondo Ricerca e Innovazione, destinato alle PMI, grandi imprese, mid-cap, centri di ricerca sia pubblici che privati ed università. Il Fondo ha l’obiettivo di finanziare attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in linea con i criteri di selezione del PON Ricerca e Innovazione e promuovono lo sviluppo e l’utilizzo delle tecnologie abilitanti fondamentali (Key Enabling Technologies – KETs) per le aree tematiche della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI).

Agevolazioni Investimenti Produttivi

Possono beneficiare del credito d’imposta tutte le imprese: indipendentemente dalla forma
giuridica e dalle dimensioni. I documenti da produrre per la presentazione della pratica sono i seguenti: documento amministratore, CCIAA, descrizione dell’investimento e quantificazione delle spese distinte per
anno (2017-2018-2019).
Sono agevolabili gli investimenti relativi:

alla creazione di un nuovo stabilimento;

all’ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente;

alla diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente;

ad un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente;

Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del:

45% dell’investimento lordo, per le piccole imprese;

35% dell’investimento lordo, per le medie imprese;

25% dell’investimento lordo, per le grandi imprese.

Agevolazioni R. & S.

La misura agevolativa introdotta dalla legge di Stabilità 2014 consiste in un credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo a decorrere dal periodo d’imposta successivo rispetto a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020. 
La misura ha lo scopo di stimolare la spesa privata in ricerca e sviluppo per innovare processi e prodotti, garantendo la competitività futura delle imprese. La misura è applicabile per le spese in Ricerca e Sviluppo che saranno sostenute nel periodo 2017-2020.

A chi si rivolge:

Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa (imprese, enti non commerciali, consorzi e reti d’impresa), indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano;

Imprese italiane o imprese residenti all’estero con stabile organizzazione sul territorio italiano che svolgono attività di Ricerca e Sviluppo in proprio o commissionano attività di Ricerca e Sviluppo

Imprese italiane o imprese residenti all’estero con stabile organizzazione sul territorio italiano che svolgono attività di Ricerca e Sviluppo su commissione da parte di imprese residenti all’estero.

Agevolazioni Formazione 4.0

Consiste nel riconoscimento di un credito d’imposta, utilizzabile in compensazione ai sensi dell’articolo 17 D.Lgs. 241/1997 a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento dei costi, pari al 40% delle spese relative al solo costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui è occupato nelle attività di formazione svolte per acquisire e consolidare le conoscenze delle tecnologie di cui al piano nazionale Industria 4.0, quali: big data e analisi dati, cloud e fog computing, cyber security, etc.
Le agevolazioni sono attribuite a tutte le imprese che effettuano investimenti in formazione a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre, senza alcun limite in relazione a:

forma giuridica;

settore produttivo (anche agricoltura);

dimensioni (es. in termini di fatturato);

regime contabile.

Non si applica a:

soggetti con redditi di lavoro autonomo;

soggetti sottoposti a procedure concorsuali non finalizzate alla continuazione 
dell’esercizio dell’attività economica;

enti non commerciali (per attività istituzionale).

Per essere ammessi a beneficiare del credito d’imposta è necessario che i costi sostenuti siano certificati dal soggetto incaricato della revisione legale o da un professionista iscritto nel registro dei revisori legali. La certificazione deve essere allegata al bilancio.

Agevolazioni Efficienza Energetica

Mettiamo a diposizione delle imprese la propria consulenza e il proprio supporto sia in ambito tecnico che amministrativo per assisterle in tutti quei progetti volti al monitoraggio e all’efficienza energetica dei processi aziendali, alla gestione di agevolazioni fiscali quali il recupero delle accise o altre tipologie di agevolazioni in ambito energetico e all’ottenimento e all’amministrazione dei Certificati Bianchi.
Chi realizza interventi di riqualificazione energetica degli edifici può beneficiare di detrazioni fiscali fino al 75%.
Il Conto termico 2.0 promuove l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia rinnovabile. Si rivolge a pubbliche amministrazioni, imprese e privati.
I certificati bianchi sono titoli relativi al conseguimento di risparmi energetici. Il sistema è legato al raggiungimento di obiettivi annuali da parte dei distributori di energia elettrica e di gas naturale.

Agevolazione pubblicità editoriale

Possono beneficiare di queste agevolazioni tutte le imprese e lavoratori autonomi indipendentemente dalla forma giuridica e dalle dimensioni e che effettuano campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica (anche online) e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.
L’incentivo sarà riconosciuto ai soggetti che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie:

sulla stampa quotidiana e periodica, anche online;

sulle emittenti televisive;

sulle emittenti radiofoniche locali, analogiche o digitali.

La misura del beneficio è differenziata in base alla tipologia di soggetti beneficiari. Il credito di imposta infatti è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, innalzato al 90% nel caso di micro, piccole e medie imprese e start up innovative.
L’incentivo, che potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione ai sensi dell’art. 17, D.Lgs. n. 241/1997, non è automatico: ai fini del suo riconoscimento infatti dovrà essere presentata un’apposita istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Cultura Crea

Cultura Crea è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica, che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. È promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese.
Gli incentivi prevedono tre linee di intervento per:

supportare la nascita di nuove imprese nei settori “core” delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività;

consolidare e sostenere l’attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori;

favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore.
L’incentivo prevede un finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto sulle spese ammesse, con una premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.

ISI INAIL

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto: progetti di investimento, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, progetti di bonifica da materiali contenenti amianto e progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.
L’obiettivo del bando è quello di:

incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile, ove previsto, con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali

incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Tax Planning

Per ridurre il carico fiscale di un’azienda, è fondamentale conoscere bene le soluzioni che lo stesso stato italiano, generosamente, ci offre. Quindi, fare una corretta e legale pianificazione fiscale, ci permetterà di scoprire e di pagare meno tasse investendo, ad esempio con le Misure sul credito d’imposta, Super-Ammortamento o Iper-Ammortamento di industria 4.0. Inoltre con il servizio di tributi e contributi proponiamo la massima professionalità ed efficacia nell’utilizzo di tali misure.

A vostra completa disposizione per assistervi e farvi cogliere le tutte le opportunità

Sono tante le opportunità offerte dal panorama delle agevolazioni a livello europeo, nazionale, regionale ecc,

nell’ottica del costante supporto fornito alle aziende, per sfruttare le possibilità offerte dal vasto panorama dei finanziamenti a Fondo Perduto, (con percentuali che in alcuni casi superano anche il 50%), e a tasso agevolato.
La Finanza Agevolata è una specializzazione della più ampia disciplina della Finanza Aziendale, volta ad individuare e reperire risorse finanziarie a condizioni più economiche di quelle ottenibili sui mercati, in particolare facendo ricorso agli strumenti legislativi di incentivazione alle attività economiche.
Le opportunità di finanziamento offerte ad imprese ed enti pubblici in ambito regionale, nazionale e comunitario, sono numerose, ma spesso non adeguatamente valutate perché poco conosciute, non chiare e difficilmente reperibili.

Fingeco vi assisterà integralmente per:

La ricerca tra i finanziamenti degli enti locali, regionali e nazionali ed in ambito europeo.

L’individuazione dei migliori finanziamenti disponibili per la vostra realtà.

La predisposizione dei progetti d’investimenti.

La predisposizione della domande di finanziamento.

La presentazione presso gli enti competenti.

L’iter post presentazione.

Richiedi una Consulenza

Saremo lieti di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Qualità e professionalità per soddisfare le tue richieste e le tue esigenze!