Fingeco > Blog > Cashback e il piano del Governo

Entro fine novembre sarà definito il nuovo regolamento per le transazioni con le carte di credito (sarà operativo dal 1° dicembre), che fa parte del Piano Italia Cashless.

Il Piano serve per incentivare i pagamenti elettronici col fine di contrastare l’evasione fiscale. Per questo motivo si cerca di incentivare le transazioni anche per piccoli importi.

Ma come funziona il Cashback?

È possibile recuperare il 10% di quanto si è speso in 6 mesi ma occorrono almeno 50 operazioni e una spesa superiore a 1.500 euro. Per aderire al programma sarà necessario registrarsi sulla App «Io» di PagoPa fornendo, i dati delle proprie carte bancomat, di debito o di credito. Il rimborso avverrà attraverso Consap (a giugno e a dicembre) che già oggi gestisce i servizi assicurativi pubblici e il pagamento di diverse forme di ristoro a cittadini e imprese.

In un anno si potrà ottenere un rimborso di 300 euro a fronte di una spesa di 3000 euro.

Ma non finisce qui. C’è anche il Supercashback, ovvero sarà riconosciuto un premio di 3 mila euro ciascuno per le prime 100mila persone che nell’arco di 6 mesi, da dicembre 2020 a maggio del prossimo anno, avranno effettuato il maggior numero di transazioni con carte e altri strumenti di pagamento. In questo caso però, farà fede il numero di operazioni e non la cifra finale. 

Dal 1° gennaio inoltre, la soglia per pagare con le carte contactless senza la digitazione del pin passa da 25 a 50 euro.

Iscriviti alla nostra newsletter

per essere sempre aggiornato sulle opportunità di business.

You have Successfully Subscribed!